A C U S T I C O, su con la merda!

Hör´ auf mit der Scheiße!________________________________________SECONDA EDIZIONE

venerdì, marzo 12, 2004

Democrazia (in) diretta

Le avevano provate proprio tutte.
Si era partiti dai giurati (troppo influenzabili), per arrivare alle grandi giurie popolari (dispersive).
Negli anni del Berlusconesimo si cercò la via del sondaggio (fotografia delle opinioni degli italiani). Ponderato...certo...in base all'età del target...

ogni volta si diceva che il verdetto sarebbe stato inappellabile e condiviso, con il risultato di vedere poi trionfare i Jalisse o, nell'edizione ulivista di Fazio (Fabio), la "welt-beruhmt" piccola orchestra Avion Travel (con rispetto citando...)

Quest'anno, finalmente, la democrazia diretta è arrivata...in diretta.
Forte di collaudi di lusso come plebisciti per grandi fratelli o verdetti capaci di far passare ignoti personaggi direttamente da "saranno famosi" a "L'isola dei famosi" (potere dei telefonini!), quest'anno l'esito del Festivalone Nazionale è stato affidato alla nuova frontiera della comunicazione: gli SMS.

Sono di questi giorni le prime tirate di somme: una disfatta. I primi della classifica sanremese sono poco più che desaparecidos nelle classifiche di vendita...non che gli ultimi volino...ma almeno fanno capolino nelle top-tuenti...

Che non fossero più i tempi del telegattone e del DjX lo si era capito già da un pezzo; quando TV sorrisi e canzoni usciva la settimana del festival con la Fotona in Prima Pagina del futuro vincitore...e ci azzeccava sempre! Allora sì che se Riccardo Fogli stravinceva con "storie di tutti i giorni" potevi stare sicuro che per almeno un paio di mesi svettava al primo posto...

Oggi no.

Sconfitta per il popolo dei messaggini?
Forse...sicuramente non per le varie società di produzione, che si chiamino Endemol o Rai, che con la novità del televoto si ripagano i costi delle trasmissioni, visto che ogni sms viene addebitato al novello "elettore"

Ma si sa...la democrazia ha dei costi...
 
karlost© for acustico